Perché ancora nutrizione e salute

Ciao a te che sei arrivato su questa pagina. Questo che stai leggendo è il primo post del blog “Il punto alimentare”, e mi sembra giusto che io provi a spiegarti il perché dell’ennesimo sito su tematiche alimentari e salute.

Ammetto che tanto era lo scetticismo sulla decisione di aprire questo spazio. Ogni giorno nascono come funghi pagine, blog e siti che vogliono consigliarti gli alimenti giusti per rimetterti in forma, diete miracolose, trucchi al limite del paranormale e chi più ne ha più ne metta.

Lo scetticismo si è dissolto quando ho dato un’occhiata più da vicino a questi spazi che affollano la rete. Quello che mi si è mostrato davanti è uno scenario abbastanza desolante , dove a farla da padrone sono spazi web che affrontano argomenti delicati ( Sì, la tua salute fisica è un argomento delicatissimo) senza il benché minimo rigore scientifico. Il riportare le fonti è risultato il più delle volte un optional.

Quindi, quello che posso già dirti è che la prima cosa che troverai su queste pagine è un assoluto “rigore scientifico” alla base di tutti argomenti di cui discuteremo. Ogni notizia che riporterò su queste pagine avrà a corredo tutte le referenze necessarie per far sì che tu stesso possa verificarne le fonti. Mai come al giorno d’oggi, bombardati da notizie false e acchiappaclick, è necessario tornare a leggere e informarsi con consapevolezza e spirito critico.

Detto questo, posso ora elencarti i motivi che sono alla base della mia passione per i temi che saranno oggetto dei post (Nutrizione, sicurezza alimentare e salute). Passione che mi ha spinto ad aprire questo blog.

  • Sovrappeso e obesità. Secondo il rapporto osservasalute 2016, in Italia, più di un terzo della popolazione adulta (35,3%) è in sovrappeso, mentre una persona su dieci è obesa (9,8%). Queste percentuali, in crescita costante purtroppo, riflettono un rapporto sempre più superficiale tra esseri umani e cibo, rapporto influenzato certamente da stili di vita sempre più frenetici e stressanti. L’essere in sovrappeso, o obeso, oltre ad aver gravi implicazioni fisio-patologiche, rappresenta un pesante fardello che influisce sulla psiche e i rapporti interpersonali. Parlare, informare e motivare diventano le parole chiave per provare ad arginare un problema che diventa sempre più dilagante con il passare degli anni.
  • La scarsa consapevolezza alimentare. Nonostante i regolamenti stringenti, comunitari e nazionali, che impongono una chiara e corretta etichettatura dei prodotti, pochissime sono le persone che riescono a decifrare tali informazioni e , di conseguenza, capaci di acquistare un prodotto con consapevolezza. L’informazione e la divulgazione diventano così fondamentali per ristabilire un rapporto corretto tra consumatore e produttore.

    Diventa consapevole di ciò che metti nel carrello
  • La sostenibilità degli alimenti. Allevamenti intensivi, agricoltura su vasca scala ed esaurimento delle risorse del pianeta presentano delle problematiche che non è più possibile derogare alle future generazioni . Siamo già quasi fuori tempo massimo. Educare al consumo sano e consapevole diventa sfida per salvare il pianeta.

    L’agricoltura intensiva su vasta scala sta diventando una piaga per il pianeta

Cercherò di affrontare queste tematiche nella maniera meno noiosa possibile, tenendo sempre a mente che al centro ci sei tu e la tua salute (e perché no, forma fisica) ; perché sono convinto che solo se vivi in armonia con il tuo corpo puoi acquisire quella consapevolezza tale da riuscire a guardare con spirito critico ciò che ruota intorno al mondo (e business) dell’industria alimentare e del benessere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *